Filosofia


La prima cosa che mi viene in mente quando ho la fortuna di far nascere un cucciolo è che potrò dare alla persona che condividerà la vita con lui una gioia mai provata.

Detto ciò, ogni cucciolo viene cresciuto cercando di far vivere il maggior numero di esperienze possibili…viaggi in macchia, incontri con altri cani del branco di casa, gatti, kennel, cosi’ come incontri con decine di persone che li coccolano….tutto questo nel rispetto del cucciolo, assecondando sempre le sue necessità.

Le nostre mamme partoriscono in casa, solo in un secondo tempo la mamma e la cucciolata vengono spostate in una stanza attigua alla cucina di casa.

L’area a loro dedicata e’ riscaldata e protetta, qui i cuccioli possono iniziare ad esplorare e fare i primi passi.

Rumori e Suoni non mancano mai.

A circa 35 giorni i primi spostamenti….fino ad arrivare alle ultime due settimane, prima di essere affidati alle nuove famiglie, in cui i cuccioli vengono tutti i giorni portati con noi presso la nostra attività artigianale e hanno modo di ampliare le loro esperienze sensoriali con i rumori della strada adiacente e di persone di passaggio.

Qualche tempo fa mi sono stati chiesti i criteri secondo cui valuto un accoppiamento, premetto che ho un ideale di cane e secondo questo mio ideale decido.

Le caratteristiche che devono spiccare nei genitori, dopo aver valutato la salute, sono la collaborazione, l’addestrabilità, e la docilità…. questi sono i primi requisiti.

In linea di massima salvo casi eccezionali che hanno alle spalle altre motivazioni, entrambe i genitori ho piacere che siano cani che abbiano dimostrato le doti sopra citate nel lavoro, a differenza di altri non prediligo uno sport rispetto ad un altro, e non sempre sono i risultati che mi fanno apprezzare un cane….potrei dire piuttosto che sono spinta da ciò che mi suggerisce il mio cuore e il mio istinto